I PEGGIORI ATTACCHI MAI RIPRESI DA UNA TELECAMERA DI ANACONDE ALL’UOMO

La natura, si sa, è estremamente varia come sono estremamente varie le specie animali che la popolano.
L’evoluzione, la natura, ha dato ad ognuna di queste specie la possibilità di difendersi e di procurarsi il cibo con i metodi più disparati. Partendo dagli animali necrofagi, che si nutrono di carcasse, fino ad arrivare ad i cacciatori, i predatori, che hanno sviluppato caratteristiche fisiche ed abilità tanto varie quanto letali.

loading...

 

Tra i più pericolosi animali al mondo annoveriamo sicuramente i serpenti. Questa famiglia di rettili ha sviluppato, nell’ambito delle diverse specie, due fondamentali tipi di armi possibili per attaccare le prede: Il veleno, spesso letale, che consente ad alcuni serpenti di uccidere le proprie vittime prima di mangiarle.

E la stazza imponente, prerogativa di altre specie di serpenti i quali non potendo generare tossine uccidono le loro vittime stritolandole con il proprio corpo imponente prima di cibarsene.
Nell’ ambito di questa seconda categoria ricordiamo sicuramente, tra le specie di serpenti più pericolose le Eunectes, della famiglia dei boidi, più comunemente note come anaconda.

L’anaconda è un serpente costrittore di enormi dimensioni, la loro lunghezza è compresa tra i 6 e gli 8 metri e possono raggiungere anche i 100 Kg di peso. Questi serpenti prediligono gli ambienti acquatici infatti grazie alla posizione degli occhi e delle narici sulla punta del muso possono vedere e respirare stando sommersi in acqua e tendere agguati alle loro prede in modo fulmineo, agguantandole tra le loro spire e non lasciando scampo alcuno.

In questo video, vediamo proprio un anaconda all’attacco di un essere umano, a testimonianza di quanto possono essere pericolosi questi serpenti possiamo notare la strategia di attacco di questi rettili:
In un primo momento l’animale sembra estremamente calmo e quasi immobile ma all’avvicinarsi della preda, rappresentata in questo caso da un ragazzo di età media, l’anaconda attacca con un movimento fulmineo e stringe la povera vittima in una presa mortale.

Per fortuna l’intervento di altre persone ha potuto salvare il giovane dalla anaconda e l’incidente ha avuto non ha avuto tragici esiti.